Gli sprechi e la nuova legge italiana

Gli sprechi e la nuova legge italiana

Non è purtroppo una novità che la vita di oggi sia caratterizzata da sprechi di ogni genere.

Gli sprechi sono satati all’ordine del giorno per motlissimo tempo, ma adesso, sulla scia delle proposte e degli entusiasmi post EXPO 2015, a Settembre di questo anno è finalmente intervenuta una nuova legge.

Da tempo infatti c’era in incubazione un provvedimento legislativo che si conformasse a paritetiche Leggi  a livello internazionale nell’esigenza di limitare gli sprechi ed evitare di essere letteralmente sommersi dai rifiuti.

La nuova legge italiana non punta alle penalizzazioni quanto, piuttosto, agli incentivi anche per permettere di donare le proprie eccedenze a chi prima si trovava sommerso da impedimenti di ogni tipo. E’ stato infatti prevista una riduzione sulla tassa sui rifiuti per chi regala le proprie eccedenze alimentari ai bisognosi. Premiare chi non butta il cibo contribuirà sicuramente a limitare gli sprechi.

La legge, inoltre, non è dedicata solo agli alimentari ma anche ai farmaci e all’abbigliamento e si propone di sensibilizzare i consumatori in generale sul tema degli sprechi dei prodotti.

Si potranno quindi donare  cibi e farmaci con etichette sbagliate, purché le irregolarità non riguardino la data di scadenza del prodotto o l’indicazione di sostanze che provocano allergie e/o intolleranze

Vediamo alcuni punti in particolare:

  1. Donazione di medicinali. Vengono esclusi dalle donazioni  medicinali scaduti, quelli da conservare in frigorifero, quelli che contengono sostanze stupefacenti e quelli che vengono dispensati nelle sole strutture ospedaliere. I farmaci, inoltre possono essere distribuiti dalle sole Onlus che dispongono di personale sanitario.
  2. Riduzione della tassa sui rifiuti. Come già accennato, il Comune può applicare una riduzione della Tari per gli utenti di attività commerciali, produttive e di distribuzione che cedono a titolo gratuito i beni alimentari in eccedenza. La tassa viene ridotta in proporzione alla quantità certificata di quanto oggetto della donazione.
  3. Etichette alimentari e data di scadenza. Sulle etichette di prodotti alimentari, oltre al termine minimo di conservazione e/o alla data di scadenza, potrà essere riportato anche il termine di utilizzabilità commerciale. Questo termine deve essere inferiore rispetto a quello minimo di consumo o a quello di scadenza e ciò in modo da permettere la presa in carico, un eventuale stoccaggio temporaneo e la consegna alle persone bisognose.

Un aspetto interessante e innovativo della legge lo troviamo espresso nell’art. 9 che incarica il servizio pubblico radiofonico, televisivo e multimediale in specifiche attività di informazione, promozione e sensibilizzazione del pubblico alla riduzione degli sprechi alimentari, energetici, e di qualsiasi altro genere.

Un’altra intelligente sfumatura collaterale riguarderà i Ristoranti, i quali, sempre nell’ottica di ridimensionare drasticamente gli sprechi, dovranno mettere al servizio di ogni cliente il Family Bag, cioè l’opportunità di portarsi a casa ciò che non si è riuscito a consumare e finire in loco.

E’ stato osservato che, solo in Italia, la mole di cibo buttato via ha creato un danno economico pari ad 11 miliardi di euro e che un essere mano è capace, mediamente, di buttare via un chilo di cibo commestibile alla settimana. I dati sono oggettivamente allarmanti e la Legge anti sprechi (almeno in teoria), è stata concepita perché avvantaggi tutti a livello globalizzato, riducendo gli sprechi, aumentando la salute della natura, dell’ambiente e di noi tutti.

 

….e tu come ti comporti?  Raccontaci come ti rapporti rispetto agli sprechi

Se hai apprezzato questo post, puoi leggere anche:

 

The following two tabs change content below.
Avv. Laura Citroni
L’Avv. Citroni assiste da sempre società e gruppi societari fornendo assistenza anche nel “day to day business”. Interessata al diritto di famiglia e dei minori, nel 2014 ha pubblicato l'e-book "Questioni di Famiglia". Attualmente, oltre a pubblicare articoli sul Blog dello Studio, collabora in modo attivo con vari siti web dedicati, rivolgendo attenzione sia alle famiglie, che ai consumatori.
Avv. Laura Citroni

Ultimi post di Avv. Laura Citroni (vedi tutti)

Condividi su:
  • 10
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Un commento su “Gli sprechi e la nuova legge italiana

  1. Wow! Finalmente una legge interessante! La politica degli incentivi di solito è meno efficace rispetto alle politiche sanzionatorie. Speriamo bene!

Lascia un commento