Cosa fare in caso di bagaglio smarrito, danneggiato o consegnato in ritardo

Quando si viaggia in aereo può capitare che una volta giunti all’aereoporto di destinazione, ci si trovi ad attendere inutilmente l’arrivo del proprio bagaglio, senza esito. Cosa fare in caso di bagaglio smarrito o danneggiato?

Al momento del check-in ogni passeggero consegna i bagagli che desidera imbarcare e per ognuno di essi viene rilasciato uno scontrino identificativo. Tuttavia può capitare che, giunti a destinazione, il bagaglio non sia tra quelli caricati sul nastro trasportatore. Dopo lo sconforto iniziale, il viaggiatore dovrà necessariamente presentare denunzia di smarrimento presso lufficio “lost and found” presente in ogni aeroporto per la compilazione del cosiddetto “P.I.R. – Property Irregularity Report” (Report bagaglio smarrito o danneggiato)

Vediamo nel dettaglio i casi più frequenti che si possono presentare.

1) Il bagaglio viene ritrovato, entro 21 giorni dalla avvenuta consegna.

In questi casi é possibile chiedere il rimborso delle eventuali spese sostenute per acquistare gli effetti personali necessari in mancanza del bagaglio (si consiglia pertanto di conservare tutti gli scontrini che attestino tali spese). Alcune compagnie al momento della compilazione del P.I.R. rilasciano un kit di prima necessità, contenente un cambio di abbigliamento e il necessario per la toilette.

2) Il bagaglio non viene ritrovato nei 21 successivi alla compilazione della denuncia di smarrimento.

In una tale circostanza il bagaglio si considera ufficialmente smarrito, e sarà quindi possibile chiedere un risarcimento più cospicuo.

3) Il bagaglio viene danneggiato.

Se, al momento della consegna, il passeggero ha riscontrato un danno al proprio bagaglio, dovrà attivarsi per chiedere il risarcimento, nel termine di 7 giorni dal momento della consegna.

In tutti questi casi per il passeggero è chiedere un rimborso il cui ammontare varia in base alla vettore con cui si viaggia. Se la Compagnia ha sede all’interno dei paesi dell’Unione Europea e dei Paesi che aderiscono alla Convenzione di Montreal, il risarcimento potrà ammontare fino a circa €. 1.165,00. Per le compagnie che aderiscono invece alla Convenzione di Varsavia, il rimborso è di circa €. 19,00 per ogni kg di bagaglio.

Tuttavia, nel caso i cui il passeggero, al momento del check-in, aveva dichiarato di trasportare oggetti di valore, come strumenti musicali o gioielli, pagando eventualmente il sovrapprezzo previsto da ogni singola compagnia e sottoscrivendo un’apposita un’assicurazione, la compagnia aerea potrà essere tenuta al risarcimento fino a concorrenza della somma dichiarata.

In ogni caso, per chiedere il rimborso delle spese sostenute e il risarcimento dei danni, è necessario inviare una Raccomandata A/R all’Ufficio Assistenza Bagagli o Relazioni con la clientela contenente i seguenti documenti: ricevuta del biglietto, scontrino di accettazione del bagaglio, P.I.R., elenco del contenuto del bagaglio smarrito o danneggiato oppure della merce acquistata in sostituzione degli effetti personali tardivamente consegnati (con le ricevute di acquisto).

Vale la pena ricordare che la legge attribuisce al viaggiatore una tutela più forte rispetto a quella accordata alla compagnia aerea, giacché nel rapporto contrattuale che si crea con l’acquisto del biglietto, il passeggero si trova in una posizione più debole e necessita di maggiori garanzie legali.

Da ultimo ricordiamo che il reclamo può essere presentato entro due anni. Si suggerisce, pertanto, di sollecitare la compagnia aerea, eventualmente avvalendosi di un legale, per essere certi di rispettare le scadenze previste dalla legge.

Viaggi spesso in aereo? Ti è mai capitato di aver prenotato un volo in overbooking? Raccontaci la tua esperienza!

Se hai apprezzato questo post, puoi leggere anche:

Condividi su:
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
The following two tabs change content below.
Avv. Laura Citroni
L’Avv. Citroni assiste da sempre società e gruppi societari fornendo assistenza anche nel “day to day business”. Interessata al diritto di famiglia e dei minori, nel 2014 ha pubblicato l'e-book "Questioni di Famiglia". Attualmente, oltre a pubblicare articoli sul Blog dello Studio, collabora in modo attivo con vari siti web dedicati, rivolgendo attenzione sia alle famiglie, che ai consumatori.

2 pensieri su “Cosa fare in caso di bagaglio smarrito, danneggiato o consegnato in ritardo

  1. Se poi lo smarrisci in treno, dicono addirittura che li buttino via! 🙁 Io ho fatto pure la denuncia ma non l’hanno mai ritrovato….

    • Gentile Alice,
      purtroppo il viaggio in treno non è tracciabile quanto il viaggio in aereo. Le consiglio di verificare presso gli uffici di Customer Service dell’azienda ferroviaria con la quale ha viaggiato, oltre a fare denuncia presso i carabinieri.

      Ci faccia sapere se ha aggiornamenti in merito.

      I miei migliori saluti,

Lascia un commento